COMUNICATO N°209

IN MANUTENZIONE LE ASTE DELLE BANDIERE DI PALAZZO ZANCA

Sono in manutenzione tre delle cinque aste portabandiera, poste sul fronte principale di Palazzo Zanca. Gli interventi interesseranno anche le altre due aste che saranno smontate non appena riposizionate quelle sottoposte a restauro. Dagli originali due pennoni, il Municipio si è arricchito nel 1998, di una terza asta, a seguito della legge 22 del febbraio 1988 che dettò norme sull’uso della bandiera della Repubblica italiana e di quella dell’Unione europea, con tale disposizione insieme con il tricolore italiano, è previsto infatti di issare negli edifici pubblici, secondo le norme che ne disciplinano l’uso (leggi 2264 del 1925; 1089 del 1029, 260 del 1949) la bandiera dell’Unione europea. La legge regionale n° 1 del 2000, previde successivamente l’adozione della bandiera della Regione siciliana, drappo rettangolare, suddiviso diagonalmente, dai colori rosso aranciato e giallo, con al centro la Triscele color carnato con il gorgoneion e le spighe. A queste bandiere va affiancato, il vessillo del Comune di Messina, con i colori giallo rosso del Gonfalone messinese riconosciuto dalla Consulta Araldica. Dall’anno 2000 sono infine cinque i pennoni che si alzano sul prospetto principale di palazzo Zanca, essendo stata montata il 24 novembre del 2000, la quinta asta centrale per issare lo stendardo del Capo dello Stato, in occasione della visita del Presidente Ciampi. Solo in tre occasioni altre bandiere sono state issate nel civico edificio, come è ricordato nel volume Palazzo Zanca, edizioni Città & territorio 2005: la prima prima risale al 1943, quando alle 10,15 del 17 agosto, le truppe americane giunsero a Messina a conclusione dell’operazione Husky. Il generale George Pattom, comandante l’Ottava armata Usa, seguito dal maggior generale Lucian K. Truscott, comandante generale la Terza divisione, anticipando le truppe del generale Montgomery, a palazzo Zanca prese atto della conquista della città ed in quella occasione la bandiera degli Stati Uniti fu alzata sul Municipio. Nell’ottobre del 1978 fu la bandiera dell’allora Urss che sventolò di fronte al caccia Rschitelnyi, ormeggiato in porto, per la scopertura della lapide che ricordò gli aiuti dei marinai russi a Messina terremotata. L’11 settembre del 2002, nel primo anniversario dell’attentato alle torri di Manhattan, la bandiera dello Stato di New York sventolò sul pennone centrale di palazzo Zanca. Era stata donata alla città il 26 agosto del 2001 dal sen. Kenneth La Valle, in visita a Messina con altri due parlamentari di New York, l’on. Patrica Acampora e l’on. Thomas Di Napoli.

COMUNICATO N°208

CARNEVALE 2013: DA OGGI LIMITAZIONI VIARIE A LARDERIA – DOMENICA 10 SFILATA DI CARRI IN CITTA’

Per consentire la sfilata dei carri allegorici del Carnevale 2013, organizzata dall’Associazione “Larderia sotto le stelle”, sono stati adottati provvedimenti viari a Larderia Inferiore. Oggi giovedì 7, venerdì 8, lunedì 11 e martedì 12, dalle 18 alle 24, sarà chiusa al transito veicolare per carreggiata, limitatamente al transito del corteo, la strada che da contrada Casicelle conduce alla piazza di Larderia Inferiore, dove vigerà il divieto di transito e di sosta. Domenica 10 per consentire lo svolgimento della sfilata di carri allegorici e gruppi in maschera in città, dalle ore 14 e fino alla fine della sfilata, i carri con partenza dalla strada provinciale 39, cimitero Larderia, percorreranno la S.S. 114, via Taormina, via Bonino, via La Farina, ed arriveranno nel viale Europa. Saranno chiuse al transito veicolare per carreggiata e per tratti interessati dalla sfilata, che partirà alle ore 15, le corsie di scorrimento del viale San Martino, direzione di marcia sud-nord e poi direzione nord-sud, ed arrivo sul viale Europa. A conclusione della sfilata i carri rientreranno a Larderia Inferiore.

COMUNICATO N°207

ELEZIONI 2013: ATTENZIONE AL RINNOVO DELLE TESSERE ELETTORALI

In vista delle elezioni politiche di domenica 24 e lunedì 25 febbraio, occorre controllare la tessera elettorale, per verificarne la validità. Infatti coloro che dal 2001 hanno votato in tutte le 18 tornate elettorali e referendarie, svoltesi dopo la sostituzione del vecchio certificato elettorale, non potranno più utilizzare la tessera elettorale in loro possesso in quanto tutte le caselle che si trovano nella parte interna del documento, timbrate di volta in volta per attestare la partecipazione al voto, risultano esaurite. Chi deve sostituire la tessera elettorale può quindi rivolgersi, al più presto, all’ufficio elettorale del Comune, a palazzo Zanca, dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle 13, ed il martedì e giovedì anche nel pomeriggio, dalle 15 alle 16.30.

COMUNICATO N°206

CRITICITA’ METEO PER LE PROSSIME 24-36 ORE

Il bollettino meteorologico, pervenuto al Comune dal Dipartimento regionale della Protezione Civile, prevede per oggi e per le successive 24-36 ore venti occidentali sulla Sicilia con mareggiate lungo le coste esposte. I fenomeni potranno essere accompagnati da precipitazioni sparse, anche a carattere di breve rovescio e temporale.